Antonio Amodeo
Specialista in Urologia
Master II° livello in Chirurgia Robotica
Master II° livello Chirurgia Andrologica
Diplôme Universitaire de Chirurgie Laparoscopique (Université de Strasbourg)



home >> Dizionario Termini


 


 

 

 

 

 

 


 


 

A

ALFA-LITICO
farmaco che agisce a livello delle fibre muscolari del collo vescicale provocando un rilassamento ed un più facile svuotamento vescicale

ANTI-ANDROGENO PERIFERICO
F
armaco che blocca l’azione del testosterone a livello di alcuni organi periferici come la prostata.

B

BIOPSIA
La rimozione di un piccolo frammento del corpo a fini diagnostici.


E

EIACULAZIONE
L'emissione rapida di sperma solitamente associata all'orgasmo.

ESPLORAZIONE RETTALE
una procedura comune per la diagnosi dei tumori della prostata; si tratta di una visita particolare con la quale il medico inserisce nel retto del paziente un dito guantato e lubrificato, in modo da percepire la forma e le dimensioni della prostata attraverso la parete del retto.


F

FLOGOSI
processo infiammatorio

FOSFATASI ACIDA PROSTATICA
si tratta di una sostanza dosabile nel sangue e che aumenta in molti casi quando il tumore si è diffuso fuori dalla ghiandola.


G


GHIANDOLE SURRENALI
Situate sopra i reni, producono una piccola parte dell'ormone maschile, il testosterone.


I

INFIAMMAZIONE
reazione dell’organismo ad uno stimolo lesivo interno od esterno, con lo scopo di distruggerlo o di inattivarlo e di riparare le lesioni tessutali prodotte da tali stimoli

IMPOTENZA

la impossibilità di ottenere la penetrazione nel rapporto sessuale, solitamente per difficoltà di erezione.

INCONTINENZA
perdita incontrollata di urina.

IPERTROFIA
aumento di volume di un tessuto o di un organo


L

LINFOADENECTOMIA
Rimozione dei linfonodi vicini alla prostata al fine di esaminare la eventuale presenza di cellule tumorali.

LINFONODI

Piccole strutture a forma di fagiolo che si trovano lungo i vasi del sistema linfatico. I linfonodi producono globuli bianchi e filtrano i batteri o le cellule carcinomatose che circolano nel sistema linfatico.

LIQUIDO SEMINALE

liquido biancastro e denso contenente oltre agli spermatozoi anche il secreto della prostata; sinonimo di sperma



M

METASTASI
La diffusione di cellule carcinomatose in altre parti dell'organismo.

MINZIONE
naturale eliminazione dell’urina da parte della vescica

NEOPLASIA
insieme di cellule che crescono in modo abnorme. Sinonimo di tumore

O

ONCOLOGO
medico specialista nella cura dei tumori.

ORCHIECTOMIA
Rimozione chirurgica dei testicoli.


p

PERINEO
regione anatomica posta tra la radice dello scroto e l'ano.

PROSTATA
 La prostata è un organo fibromuscolare e ghiandolare di cui solo gli uomini sono dotati, delle dimensioni di una castagna, che si trova al di sotto della vescica e circonda l'uretra.

PROSTATECTOMIA RADICALE
rimozione chirurgica della prostata, delle vescicole seminali e dei linfonodi vicini.

P S A
sostanza prodotta esclusivamente del tessuto prostatico.

P S A test
esame del sangue con il quale si dosano i livelli del PSA, se tali livelli sono elevati bisogna sospettare la presenza di un cancro.

 

R

RETTO
la parte terminale dell'intestino che sbocca nell'ano.

RITENZIONE ACUTA D’URINA
incapacità improvvisa della vescica di svuotarsi con blocco totale della minzione



S

SPERMA
liquido biancastro e denso contenente oltre agli spermatozoi anche il secreto della prostata.

STADIAZIONE
insieme degli esami che si eseguono per conoscere lo stadio di un cancro.

STADIO
termine usato per definire l'estensione del cancro.



t

TESSUTO
gruppo di cellule organizzate il modo da eseguire uno specifico compito.

TESTOSTERONE
ormone maschile prodotto dal testicoli e in piccola parte dalle ghiandole surrenali. Il testosterone stimola l'attività sessuale maschile e la crescita degli organi sessuali, compresa la prostata.

TUMORE
insieme di cellule che crescono in modo abnorme.

TUMORE BENIGNO
un tumore a crescita limitata, non canceroso.

TUMORE MALIGNO
un tumore di tipo canceroso, che tenda a svilupparsi e diffondersi senza controllo.



u

URETRA
canale che porta l'urina dalla vescica all'esterno durante la minzione.

UROLOGO
medico specialista nella diagnosi e cura delle malattie dell'apparato urinario e dell'apparato genitale maschile.


v

VESCICA
organo di forma sferica posto nell’addome inferiore. Grazie alle sue pareti elastico muscolari ha la capacità di trattenere le urine e di espellerle a comando contraendosi

VESCICOLE SEMINALI
Due piccole strutture poste in vicinanza della prostata tra retto e base vescicale. Hanno la funzione di produrre parte del liquido seminale



 


Dizionario indagini strumentali e di laboratorio nell’ Urologia-Andrologia

B


Biopsia testicolare aperta o per aspirazione con un’ago sottile
quando è necessario recuperare spermatozoi nel maschio nel cui campione seminale non sono presenti, dobbiamo ricorrere a tecniche di chirurgia minimamente invasive. Si effettuano sempre in anestesia locale e ambulatoriale, non è necessario il ricovero del paziente per più di una o due ore. Attraverso l’aspirazione con un’ago sottile, viene aspirato il tessuto testicolare, ed è possibile quando sono presenti, recuperare spermatozoi che verranno utilizzati per alcune delle diverse tecniche di riproduzione assistita. In altre occasioni, data la necessità di ottenere più quantità di tessuto testicolare o per l’insuccesso dell’aspirazione, si realizza una biopsia aperta attraverso una piccola incisione (2-3 cm) nello scroto.

Biopsia della prostata
si tratta di una prova per la diagnosi del tumore della prostata. Viene eseguita in anestesia locale. La tecnica si realizza con un controllo ecografico via transrettale. Permette di ottenere campioni del tessuto della prostata che dovranno esser analizzati da un Patologo, che escluderà o confermerà la presenza di un tumore nel campione prelevato. Anche se non è esente da rischi ( perdite di sangue rettali, nelle urine, febbre), è una prova che viene tollerata con poche complicazioni.


C

Cistoscopia
La cistoscopia, o visualizzazione diretta della vescica attraverso un’ endoscopia dell’uretra ( il condotto che unisce la vescica con l’esterno) è un’esplorazione molto utile nell’Urologia. Viene ben tollerata sotto anestesia locale (somministrata con un gel nell’uretra) e permette diagnosticare malattie dell’uretra e della vescica, oltre alla possibilità, se fosse necessario, di realizzare una biopsia per uno studio patologico. La presenza di sangue nelle urine (ematuria), certi sintomi del tratto urinario inferiore e ripetute apparizioni di infezioni urinarie nella donna, sono le principali indicazioni per la sua realizzazione. Nel nostro Centro viene realizzata ambulatoriamente e senza ricovero.

E



Ecografia-Doppler testicolare

una prova di routine nella visita Uro-Andrologica che ci permette di valutare attraverso ultrasuoni la morfologia testicolare e le sue vicine conformazioni. È una prova indolore e senza alcun pericolo per il paziente, ricavando dati fondamentali per la diagnosi clinica.

Ecografia addominale

è una prova rapida e molto utile nella visita urologica, che non prooca nessun fastidio, né rischi per il paziente. Permette di valutare organi come reni, vescica o la prostata, completando la diagnosi di problemi frequenti come calcoli ai reni, cisti renali, tumori della vescica e iperplasia prostatica benigna.


P


PSA
negli ultimi 20 anni, la determinazione del PSA nel sangue ha provocato una vera rivoluzione nella diagnosi e nel trattamento del tumore della prostata. Il PSA è un marcatore tumorale i cui livelli si misurano attraverso un’esame del sangue. Esistono comunque molte altre cause che spiegano il suo aumento, come l’infezione della prostata, una crescita benigna prostatica, relazioni sessuali anteriori all’esame. A partire da certe cifre di PSA in relazione all’età del paziente può esser necessario realizzare una biopsia per escludere il tumore prostatico.

S


Seminogramma o studio del seme eiaculato
si tratta di un prova fondamentale nello studio del maschio infertile. Consiste nell’analizzare fondamentalmente le caratteristiche quantitative e qualitative degli spermatozoi presenti nel campione e permette di ottenere una diagnosi della qualità degli stessi, al fine di chiarire il problema e indicare possibili opzioni al trattamento della coppia con difficoltà nell’avere figli.

V

Varicocele
prevede la presenza di una dilatazione delle vene che escono dal testicolo, colpendo generalmente il lato sinistro. Nella maggior parte dei casi non è molto importante però in alcuni uomini provoca dolore, soprattutto dopo l’esercizio fisico, e una sensazione di pesantezza dello scroto. È inoltre legata ad un maggior rischio di infertilità nel maschio. La diagnosi si basa su una visita medica ed un’ecografia testicolare, e se necessario un’intervento chirurgico con ricovero di qualche ora.




©2015 Design by Chiara Zago I A.Amodeo Ordine dei medici e chirurghi Venezia n. 6313 I email:a.amodeo@hotmail.it Tel.0423/732680